La rana che russa

L'anfibio fra due mondi: lo stagno degli scienziati e la terra dei curiosi

Scienza a fumetti

Lascia un commento

Chi ha detto che la scienza è solo una cosa da grandi? È uscita oggi la collana di fumetti “Scienza Papera” (con la Gazzetta o il Corriere) e ho già il primo profumato numero tra le mani.

Paperino e le esplorazioni spaziali

Al momento sto leggendo “L’uomo di Marte” di Andy Weir (sì, proprio il libro da cui è stato tratto il film, vi racconterò come l’ho trovato nei prossimi giorni), perciò il mio proposito era “sfoglio solo le prime pagine per farmi un’idea”. Ma Perpetua, la mia curiosità, a cui avevo già accennato durante la lettura di un altro libro, ha avuto la meglio. Ora sono a metà. CVD. Come volevasi dimostrare. Ma solo per il bene della scienza, sia chiaro.

Mentre scrivo mi mancano ancora due topolino-paperinesche esplorazioni, ma devo dire che già la presentazione dell’opera, nelle primissime pagine, mi aveva colpita:

Una delle ragioni per cui ci riconosciamo nei protagonisti dell’universo Disney è che, in fondo, la loro vita è molto simile alla nostra. Forse noi non sbrogliamo enigmi complicatissimi né abbiamo zii miliardari e un po’ taccagni, tuttavia il traffico, le mode, i media e tanti altri aspetti della loro quotidianità sono uguali a quelli che conosciamo per esperienza personale. Comprese la scienza e la tecnologia, che sempre più fanno parte della nostra esistenza, ma spesso non sono di facile comprensione! […] Ci sarà da divertirsi e, alla fine, ne sapremo qualcosa di più. Anche se forse non quanto Archimede Pitagorico!

Ho solo qualche riserva sugli enigmi complicatissimi, con cui tutti, grandi e piccoli, ci siamo confrontati quando dovevamo risolvere problemi di matematica e fisica, ma… Chi meglio degli abitanti di Paperopoli e Topolinia, in effetti, può accompagnare i nostri figli (e non solo) nello spazio, per vivere incredibili avventure?

Un divertente ensemble tra scienza, paperi e non solo vi catturerà nelle sue storie: prendete la leggendaria sfortuna di Paperino, i guai provocati dal maldestro Paperoga e l’inesauribile sete di tintinnanti dollari dello zio Paperone e moltiplicateli per le enormi distanze che si possono percorrere nello spazio. Otterrete una lettura irresistibile, per chi ancora deve crescere, e per chi fa finta di non esserlo abbastanza.

Preparatevi a partire, le esplorazioni spaziali vi attendono!

Annunci

Autore: Giulia Negri

Comunicatrice della scienza, grande appassionata di animali e mangiatrice di libri. Nata sotto il segno dell'atomo, dopo gli studi in fisica ha frequentato il Master in Comunicazione della Scienza “Franco Prattico” della SISSA di Trieste. Ama le videointerviste e cura il blog di recensioni di libri e divulgazione scientifica “La rana che russa” dal 2014. Ha lavorato al CERN, in editoria scolastica e nell'organizzazione di eventi scientifici; gioca con la creatività per raccontare la scienza e renderla un piatto per tutti.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...