La rana che russa

L'anfibio fra due mondi: lo stagno degli scienziati e la terra dei curiosi

Il bello della chimica

Lascia un commento

Articolo pubblicato su Rivista Micron.

Proviamo a immaginare un chimico. Probabilmente l’identikit che stiamo disegnando nella nostra mente corrisponde a quello di un uomo di mezza età, con pochi capelli – e quei pochi sono bianchi o sale e pepe, sicuramente spettinati -, occhiali dalle lenti spesse, vestito in maniera più o meno disattenta e con un camice macchiato da sostanze impronunciabili. Invece, un ultracentenario, elegante in maniera impeccabile nelle sue Church’s abbinate a un tre pezzi Principe di Galles, che arranca tra effluvi di felce inglese e possiede una Jaguar E-Type nera identica a quella di Diabolik, parcheggiata nell’hangar del Dipartimento, esula decisamente da questi standard: eppure è proprio l’adorabile protagonista de “La chimica della bellezza” di Piersandro Pallavicini.

Virginio De Raitner è venerato da tutti, professori e tecnici, che fanno a gara per mettersi in lista come suoi autisti, possiede un laboratorio dove nessuno può mettere piede da decenni – il Laboratorio Chiuso – e si reca in Dipartimento tutti i giorni, malgrado l’età, gli acciacchi, la pensione. È logico che i familiari di Massimo Galbiati, io narrante e in piccola parte alter ego dello scrittore, non facciano che fantasticare su questo misterioso personaggio. L’avventura si fa ancora più elettrizzante quando De Raitner chiede proprio a Galbiati di accompagnarlo a un convegno in Svizzera di cui nessuno sa nulla: unico a non aver mai adulato l’anziano chimico, si ritrova in mezzo a premi Nobel e vecchie conoscenze, con un bassotto fonofobico di cui è decisamente meglio essere amici…

Continua a leggere…

Annunci

Autore: giuliavnegri

Laureata in fisica, grande amante degli animali e lettrice compulsiva, sta cercando di abbandonare le formule per dilettarsi con le parole: da gran chiacchierona qual è, le risultano certo più congeniali. Al suo primo blog dedicato alla divulgazione scientifica, è alla ricerca di modi efficaci e congeniali per rendere la scienza un "piatto" per tutti.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...