La rana che russa

L'anfibio fra due mondi: lo stagno degli scienziati e la terra dei curiosi


Lascia un commento

Troppo tardi, ho guardato: basta una sbirciata e l’abisso ti cattura

Massimo Polidoro è al suo secondo giallo e non delude certo le aspettative: che abbiate letto o meno “Il passato è una bestia feroce”, verrete letteralmente risucchiati dal vortice di avvenimenti in cui si ritrova, suo malgrado, Bruno Jordan. Con il suo talento nel cacciarsi nei guai, così umano nei suoi pregi e nei suoi difetti, Bruno è un personaggio di cui non vedo l’ora di seguire le prossime avventure…

Non guardare nell'abisso Continua a leggere

Annunci


1 Commento

Bis nella squadra di lancio: scoprirò in anteprima perché “Non guardare nell’abisso”

Che dire: evviva! La mia avventura libresca con la rana aveva avuto inizio proprio con il primo thriller di Massimo Polidoro, “Il passato è una bestia feroce” (di cui ho scritto qui, qui, qui e infine qui). Era la prima volta che leggevo un libro in anteprima e l’idea mi elettrizzava.

Squadra di lancio Continua a leggere