La rana che russa

L'anfibio fra due mondi: lo stagno degli scienziati e la terra dei curiosi


Lascia un commento

Prova a spezzarla ancora un po’

Trovato il monopolo magnetico

Diventare fisici significa (anche) essere tirati su a pane e particelle: poco pane e molte particelle. Si imparano i parallelismi tra elettricità e magnetismo, quasi fratelli siamesi: mentre la carica elettrica si può isolare, è impossibile separare i poli magnetici. Insomma, per quanto tu possa provare a dividere una calamita, otterrai sempre calamite più piccole, ognuna con un polo Nord e un polo Sud. Puoi spezzarla quanto vuoi, arrivare a calamite lillipuziane, ma i poli non si separeranno mai. A suon di “impossibile” e “mai” te ne fai una ragione, ci credi, consideri il monopolo magnetico come un unicorno, una chimera. Ora però eccolo: l’hanno trovato. Pare, almeno.

Continua a leggere

Annunci